• Sport e adrenalina

Il Trenino Rosso del Bernina

D'estate e in inverno c'è sempre un buon motivo per salirci in carrozza, anche per fare sport. Dalla Valtellina a St.Moritz in alta quota, attraverso paesaggi spettacolari

Marco Trabucchi

Il Trenino Rosso del Bernina
SUI BINARI AD ALTA QUOTA

Non è solo un semplice collegamento tra Italia e Svizzera, è un’avventura tra montagne stupende con caratteristiche uniche: è la trasversale alpina più alta d’Europa e una delle ferrovie ad aderenza naturale più ripide del mondo. Non a caso dal luglio 2008 la Ferrovia Retica ha ottenuto il riconoscimento di Patrimonio Mondiale dell'Unesco.

Si parte dai 400 metri di Tirano, Valtellina, non lontano da Sondrio, e si raggiunge Saint Moritz, nell'Engadina svizzera, valicando quasi 200 viadotti e ponti con pendenze fino a 7%, senza cremagliera.

 

Il viaggio:

Pochi chilometri dopo aver lasciato la stazione di Tirano, il Trenino supera già una meraviglia: il viadotto elicoidale di Brusio. Oltrepassata Poschiavo, capoluogo dell’omonima valle con le sue belle dimore patrizie, raggiunge Alp Grüm (2.091 m), eccezionale punto panoramico.

Superato il valico del Bernina, offre ai viaggiatori la vista sull’imponente ghiacciaio del Morteratsch e sul gruppo montuoso del Bernina, con i suoi quattromila metri scintillanti di nevi eterne. Pochi chilometri ancora e si raggiunge St. Moritz, celebre località montana sfondo di ricche dimore e base di partenza per l’Engadina e i suoi laghi, dove sono numerosissimi gli sport da praticare.

SUI BINARI AD ALTA QUOTA
SU E GIU' DALLA CARROZZA

Lungo il percorso ci sono 21 fermate intermedie. Ecco qualche suggerimento:

Cavaglia - A 500 m dalla stazione si trova il Giardino dei Ghiacciai, raggiungibile a piedi percorrendo un sentiero ben segnalato. Si tratta di formazioni spettacolari, chiamate anche “marmitte dei giganti”, risultato di un impressionante fenomeno naturale: nei millenni, i massi e la sabbia hanno scavato e levigato la roccia, spinti dall’acqua del ghiacciaio. Le marmitte, vuotate da acqua e detriti, appaiono ora nelle forme più strane e bizzarre e sono un vero tesoro naturalistico. Possono essere ammirate solo da maggio ad ottobre. L’ingresso è libero, su prenotazione sono possibili visite guidate.

Alp Grum - E’ una piccola stazione situata a 2.091 metri di altezza. Molti la descrivono come la fermata più spettacolare della tratta coperta dal Trenino Rosso, grazie al belvedere che si affaccia sul ghiacciaio del Palù e sulla Valle di Poschiavo. In inverno è uno scenario imponente. In primavera i prati si risvegliano ed i laghi, le cui acque cambiano colore a seconda del tempo, vengono alimentati da una decina di cascate che scendono dalle montagne. Presso la stazione, trovate un ristorante con terrazza panoramica e una piccola guest house.

Ospizio Bernina - Arrivando in prossimità di questa stazione, sotto il ghiacciaio del Cambrena, c'è l’incomparabile panorama costituito da due laghi scintillanti. Da un lato, lo scuro Lej Nair, che fluisce verso nord, dall’altro, il lattiginoso Lej Alv o Lago Bianco, che presenta un colore candido poiché è alimentato dalle nevi e dai ghiacciai che si sciolgono e ha un fondale di roccia e sabbia. Anche in inverno, seppur tutto sia ghiacciato, è possibile notare la differenza nei colori. La fermata Ospizio Bernina si trova a circa 2.300 metri di altitudine: è la stazione più alta della ferrovia retica e coincide con il valico conosciuto come Passo del Bernina.

Già nel XIX secolo, quando il passo veniva varcato con gli animali da soma, qui sorgeva un albergo - l’Ospizio Bernina appunto - dove si eseguiva il cambio dei cavalli e ci si rifocillava con un pasto caldo. L’albergo-ristorante c’è ancora, proprio a ridosso della stazione.

Morteratsch - Incastonato tra le cime del gruppo del Bernina c'è il ghiacciaio Morteratsch. Proprio di fronte alla stazione, parte un bel sentiero pianeggiante che consente di arrivare in un’ora e mezza circa (con i bambini qualcosa in più) fino al ghiacciaio del Bernina e di godere di uno spettacolo stupendo. Il sentiero è percorribile anche d’inverno con la neve. Eventualmente, potete fermarvi per pranzo al ristorante-albergo situato dietro la stazione. In estate vale una visita al caseificio di Morteratsch, che produce formaggi d’alpeggio in maniera tradizionale.

SU E GIU' DALLA CARROZZA
IN TRENO... PER FARE SPORT

Le attività sportive che si possono praticare:

Il Bernina Express non è solo un'attrazione turistica suggestiva e romantica, ma anche un “treno dello sport”, con le numerose attività outdoor che il Bernina rende accessibili lungo le sue rotaie, tra l'Engadina e il Cantone dei Grigioni. Dal trekking alla mtb passando allo sci d'inverno, ma anche gli sport acquatici e l'equitazione.

- Bike: Il Trenino Rosso del Bernina a volte può anche trasportare le biciclette con carrozze speciali in servizio su alcuni treni della ferrovia. Questo ovviamente rende possibile la durissima ascesa al Bernina e l'accesso ai sentieri e alle strade dell'Engadina, sia per le bici da strada che per le ruote grasse con 400 km di sentieri nella sola Engadina (e cinque impianti di risalita per le bici), a cui si vanno ad aggiungere 30 diversi tour a Davos e 10mila metri di dislivello su sentieri segnalati. Volendo i più temerari possono scendere dal Bernina a Poschiavo.

In bici e a piedi si può percorrere il nuovo sentiero nella valle Minore che collega l’Ospizio Bernina, in territorio elvetico, al Passo della Forcola di Livigno (2.315 mt) e si sviluppa a una quota costante sopra i duemila metri. Un sentiero ha uno sviluppo di 5,8 km di lunghezza per 180 mt di dislivello positivo e lo si percorre in 50 minuti in mtb.

- Trekking: Ovunque si può scendere dal treno e godere di passeggiate indimenticabili, anche d'inverno con le ciaspole. In Valposchiavo l'offerta è enorme. Per maggiori info: (http://www.valposchiavo.ch/it/attivita/inverno/passeggiate-invernali.html)

- Equitazione: St. Moritz è uno dei centri più quotati per l'equitazione sulle Alpi, con numerosi maneggi e attività escursionistiche da scegliere.  (http://www.engadin.stmoritz.ch/sommer/it/attivita/avventure-alpine/escursioni/equitazione/)

- Attività acquatiche: Fate la vostra scelta: kite, vela, windsurf. A St. Moritz, sul suo lago, si praticano gli sport a vela (http://www.engadin.stmoritz.ch/sommer/it/attivita/sport/sport-acquatici/)

IN TRENO... PER FARE SPORT
© RIPRODUZIONE RISERVATA

TAGS

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Il Trenino Rosso del Bernina. Scrivi tu il primo commento su Il Trenino Rosso del Bernina

VACANZATTIVA PORTAL