• Trekking

Grotte di Frasassi, magia sotterranea

Dentro la montagna, la meraviglia della natura: pinnacoli, colonne e pozzi formati dal cadere millenario di gocce d’acqua. Fuori un’oasi verde, che invita alla scoperta, in bici, a piedi e a cavallo

Pamela Pucci

Grotte di Frasassi, magia sotterranea
IL LABIRINTO NATURALE

L’altro cuore delle Marche. Quello che batte sotterraneo e nasconde meraviglie della natura. Sono le Grotte di Frasassi, scenografia incantevole di pareti di roccia e sculture millenarie create dalla caduta perpetua di gocce d’acqua.

Visitarle è un viaggio nei millenni, significa entrare nelle viscere della montagna, lì dove dal secolo passato speleologi e geologi si avventurano alla ricerca di cunicoli, pozzi e “stanze”, in un labirinto lungo chilometri e chilometri.

Caverne magnifiche, piene di stallatiti, stalagmiti e colonne di alabastro, tra le più belle d’Italia per ampiezza, maestosità e profondità. Ci sono l’"Abisso Ancona", il "lago di cristalli", la "cascata del Niagara" - bianchissima e pura - guglie e pinnacoli bizzarri, pozzi profondi più di 100 metri, i “Giganti”, i crepacci allagati, le volte monumentali, le stalattiti verticali che se toccate suonano come canne d’organo.

Insomma, un miracolo della natura che, svelandosi, è diventato una celebrità italiana e uno dei richiami più forti delle Marche, tra i Colli Esini trapuntati di borghi e torri.

Un’oasi verde attrezzata anche per biker, escursionisti e amanti dell’equitazione, con sentieri segnalati che serpeggiano tra i paesi e le alture, visite al Planetario, attività nella natura per i più piccoli fino al parco avventura, appena inaugurato, con percorsi esplorativi nel cuore della Gola di Frasassi.

 

IL LABIRINTO NATURALE
UN'ESTATE TRA NATURA E TRADIZIONI

La novità dell’estate è che da agosto, per la prima volta, si potranno scattare foto e girare video all’interno delle grotte, con speciali “photo tour” per appassionati di fotografia, photo-blogger e instagramers. Anche alla luce del sole, però, la foto è d’obbligo perché il Parco regionale della Gola della Rossa e di Frasassi, il più grande delle Marche con oltre 10mila ettari, merita di essere catturato nei ricordi, sia dal sellino sia camminando.

Tante anche le occasioni estive per programmare il tour approfittando di festival, mostre, spettacoli, appuntamenti gastronomici, yoga a mezzanotte e originali laboratori, come la stampa fotografica su carta fatta a mano.

Proprio per la grande tradizione cartaria e la sua vocazione artigiana, Fabriano - che è a un tiro dalle Grotte di Frasassi - ha ricevuto dall’Unesco il riconoscimento di “Città Creativa” e ospiterà dal 3 al 6 settembre il Forum dedicato alle 69 città del mondo insignite di questo titolo.

Sempre possibile, tutto l’anno, il viaggio di scoperta dei borghi che punteggiano le colline, con i loro tesori d’arte e le tradizioni enogastronomiche. Siamo nelle terre del Verdicchio, il bianco più premiato d’Italia, che si può gustare andando per cantine e negli appuntamenti più ghiotti, come la Festa del Verdicchio a Staffolo (dal 20 e 23 agosto), tra concerti e degustazioni.

Per i più curiosi e per chi ama il viaggio originale, da segnare in agenda l’appuntamento del 22 agosto, con la “Nottenera” di Serra de’ Conti, quando il borgo medievale spegnerà tutte le luci per dare una notte di suggestioni artistiche. Occhio infine alle proposte di Cingoli, il “balcone delle Marche”, che sfodera un’estate di laboratori teatrali, mostre fotografiche, rievocazioni storiche e sessioni di Nordic walking. 

 

INFO:

www.frasassi.com
www.colliesinifrasassi.it
www.turismo.marche.it
www.destinazionemarche.it

UN'ESTATE TRA NATURA E TRADIZIONI
© RIPRODUZIONE RISERVATA

TAGS

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Grotte di Frasassi, magia sotterranea. Scrivi tu il primo commento su Grotte di Frasassi, magia sotterranea

VACANZATTIVA PORTAL