• Trekking

'Itinerando', attività in piena natura

Scoprire l'Emilia-Romagna non è mai stato così facile: un anno di trekking, ciaspolate, giri in bike e tanti eventi all'aria aperta. Dall'Appennino al Po, fino a marzo 2016.

Redazione

'Itinerando', attività in piena natura
ALLA SCOPERTA DELL'EMILIA-ROMAGNA ATTIVA

Un anno di trekking, campeggi nella natura, ciaspolate nella neve, escursioni a piedi, in bici, a cavallo, navigazioni sul Po e campi estivi in tutto il territorio emiliano-romagnolo.

E' appena iniziato “Itinerando”, un programma di 93 eventi che vivrà fino al 6 marzo 2016. L'iniziativa promossa dall’Apt dell’Emilia-Romagna in collaborazione con la Regione, ‘Unione Appennino e Verde’ e Promappennino, punta alla riscoperta delle terre emiliano-romagnole tramite un turismo 'lento' e 'riflessivo' che metta al centro il legame tra uomo e natura. Un calendario che comprende gite di mezza giornata, o con pernottamento, per ogni tipo di escursionista, da quello esperto al neofita, fino alle famiglie.

‘Itinerando’ toccherà le aree più interessanti dell'Appennino, basti pensare alla “Primavera sulla Pietra di Bismantova”, sul fronte reggiano del Parco dell'Appennino Tosco-Emiliano: un percorso ad anello che porta in cima alla Pietra per cercare le prime fioriture di primule, ellebori, viole e anemoni.

Per chi non ha paura del buio e dei fantasmi, sarà inoltre possibile partecipare ad una suggestiva escursione notturna a Traversetolo, nel parmense - sulla bella costa panoramica che divide la Val d’Enza dalla Val Termina, nelle terre di Matilde di Canossa - giungendo ai ruderi del castello di Guardasone, dove ancora pare si aggiri con la sua armatura il fantasma di Ottobono Terzi...

E poi c'è spazio per la storia, per la Memoria, come l'appuntamento del 25 AprileMonte Battaglia e Ca’ di Budrio”, nella Valle del Santerno e colline imolesi: un trekking nei luoghi simbolo della resistenza partigiana dove migliaia di uomini hanno lasciato la loro vita per difendere l’ideale e la Patria.

 

Non mancano certo gli itinerari romagnoli. Sarà infatti possibile esplorare i sentieri di Monte del Casino e Sasso Vetroso, nel Parco della Vena del Gesso Romagnola, a Ravenna: in programma un'escursione notturna alla scoperta delle costellazioni. E per chi ama le stelle cadenti sarà imperdibile l'appuntamento modenese di Guiglia, il 10 agosto, “Aspettando San Lorenzo” (meglio portarsi nello zaino una torcia elettrica).

Gli appassionati di trekking più impegnativo potranno cimentarsi nel bellissimo giro ad anello con partenza da Collagna (Reggio Emilia) alla scoperta della incantevole conca glaciale del Lago Calamone per poi salire dolcemente, attraverso un’antica faggeta, fino alle verdi praterie del Monte Ventasso, alto massiccio isolato dalle cime di crinale, situato tra le valli del Secchia e dell’Enza, perla paesaggistica del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano.

 

Sabato 11 luglio è dedicato alla mountain bike con “La Runeda” di Zocca, nel modenese. Si parte da località Monte San Giacomo per poi tuffarsi a pedalare in questo angolo di Appennino, nei sentieri all’interno del Parco regionale dei Sassi di Roccamalatina, senza l’assillo della competizione, dove la parola d’ordine sarà libertà. Lungo i percorsi (4/12/25km) ristori di prodotti tipici.

Sono davvero tanti gli appuntamenti in programma, ma una data significativa sarà il 2 Giugno quando si festeggerà la “Giornata verde dell’Emilia-Romagna”.

 

Per il programma completo delle attività primaverili/estive consultare il sito:  http://www.itinerandoemiliaromagna.it/

ALLA SCOPERTA DELL'EMILIA-ROMAGNA ATTIVA
© RIPRODUZIONE RISERVATA

TAGS

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su 'Itinerando', attività in piena natura. Scrivi tu il primo commento su 'Itinerando', attività in piena natura

VACANZATTIVA PORTAL