• Walking

Il Ride Sharing? Salva tasche e ambiente

Il viaggio in auto "condiviso" piace molto. Lo dimostra il network BlaBlaCar che ora racconta la comunità italiana: sempre connessa, attenta al risparmio e all’ambiente

Redazione

Il Ride Sharing? Salva tasche e ambiente
Per giovani smart e green

Scordatevi il giovane con lo zaino in spalla che, ai bordi della strada, mostra il pollice in cerca di un passaggio.

Oggi anche l’autostop corre in Rete e si evolve, diventando un’esperienza di social travel, al passo con i tempi.

Lo dimostra il successo di BlaBlaCar, la piattaforma online che, nata in Francia, oggi mette in contatto milioni di automobilisti con i viaggiatori interessati alla stessa destinazione.

Si tratta di viaggi lunghi - dai 100 chilometri in su - e chi viaggia contribuisce alle spese pagando una quota. I costi vengono calcolati direttamente dalla piattaforma, così da evitare inutili contrattazioni o profitti esagerati.

 

E‘ uno stile che piace anche in Italia e ora una ricerca racconta chi sono i connazionali che scelgono il ride sharing.

Il profilo emerso dagli oltre 5.000 intervistati è piuttosto sorprendente. Non sono più i ragazzi squattrinati degli anni Sessanta ma trentenni con un lavoro, amanti della tecnologia, rispettosi dell’ambiente e attenti al risparmio.

«Appartengono a fasce d’età e di reddito molto più elevate di quanto ci si potesse aspettare», commenta Andrea Saviane, country manager Italia di BlaBlaCar. «Tra i dati che ci hanno stupito di più c’è quello sul passaparola. Il 99 % degli intervistati consiglia il ride sharing ad altri. Si tratta di un risultato straordinario ed eloquente: dimostra il potenziale di una soluzione di viaggio innovativa, nei cui confronti gli italiani si rivelano entusiasti».

 

L‘italiano che viaggia in ride sharing ha un’età media di 31 anni (il 76 % tra 18 e 40 anni, il 16 % tra 41 e 50). Il 71 % ha un lavoro (in maggioranza impiegati e liberi professionisti) e quasi tutti sono smart: sempre connessi a Internet, fanno shopping online e possiedono uno smartphone, a riprova del fatto che il consumo collaborativo e quello digitalizzato sono ben legati tra loro.

La ragione per cui il ride sharing è preferito ad altre soluzioni di viaggio è soprattutto economica ma piace anche perché è green. Un dato da non sottovalutare, se si considera che ogni passeggero potrebbe girare con un altro veicolo sulla stessa tratta, moltiplicando le emissioni di CO2.

Come spiega Alberto Di Minin, ricercatore della Scuola Superiore Sant'Anna e coordinatore scientifico del progetto, Blablacar è un esempio di come le piattaforme social stiano trasformando gli stili di vita, diffondendo la sharing economy, l’economia condivisa, soprattutto al Centro e al Nord.

 

BlaBlaCar conta più di 10 milioni di iscritti e decine di migliaia di destinazioni in tutta Europa. E‘ uno degli esempi del successo della nuova economia basata sulla condivisione. L’app e il sito sono disponibili in dieci lingue e tredici Paesi.

Come funziona? Dopo ogni viaggio, si lascia un feedback valutando l’esperienza e i compagni di strada. Le recensioni ispirano fiducia e permettono di scegliere, anche persone mai incontrate prima. I profili sono verificati e gli utenti controllati. Non solo. Per le donne c’è il “viaggio rosa”, cioè la possibilità di viaggiare solo al femminile.

Tutte garanzie e servizi utili che hanno fatto decollare la community. Il portale cerca infatti di creare il “clima ideale” per il viaggio, specificando le preferenze tra fumatori o non fumatori, animali ammessi in auto o meno, persino il grado di “loquacità” scegliendo fra tre livelli: “Bla”, “BlaBla” e “BlaBlaBla”.

 

Come si intuisce dal nome, nella community entrano compagni di strada che amano condividere, anche a voce, le loro esperienze. E’ una vecchia regola: nel viaggio il passaparola funziona sempre.

 

INFO:

www.blablacar.it

Per giovani smart e green
© RIPRODUZIONE RISERVATA

TAGS

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Il Ride Sharing? Salva tasche e ambiente. Scrivi tu il primo commento su Il Ride Sharing? Salva tasche e ambiente

VACANZATTIVA PORTAL