• I Cammini sacri

Camminate, gente, camminate!

Il 2016 è l'Anno Nazionale dei Cammini. L'Italia sorprende per quantità e qualità dei suoi percorsi storici, naturalistici e devozionali: una rete di 6500 km che attira trekker e non solo

Marco Trabucchi

Camminate, gente, camminate!
CAMMINARE ATTRAVERSO LA PENISOLA

Il 2016 è l’anno del cammino lento. Lo ha proclamato proprio il Ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, più precisamente l’Anno Nazionale dei Cammini. In Italia sono più di 6500 i km di cammini naturalistici, religiosi, culturali e spirituali spesso poco conosciuti, che aspettano di essere percorsi per far apprezzare a sempre più persone, e non solo agli appassionati trekker, le potenzialità del nostro territorio.

Senza andare troppo lontano, l’Italia è ricca di cammini in ogni regione, in ogni sua zona. Ognuno con la sua peculiarità. Da quelli che necessitano di molti giorni per essere percorsi, a quelli di poche ma intense tappe, l’esperienza che se ne ricava è sempre forte, dal punto di vista umano e naturalistico.

Alcuni di questi percorsi sono molto conosciuti e frequentati tutto l’anno. Eccone una breve descrizione:

LA VIA FRANCIGENA
Tra le nostre mete più appetibili c'è la Via Francigena, un tracciato di oltre 1.000 km che unisce il Colle del Gran San Bernardo in Valle d’Aosta a Roma, attraversando alcuni degli scorci naturali più belli della Penisola e diverse località di interesse storico, artistico ed enogastronomico.
Un itinerario da tempo aperto alle suole degli appassionati di trekking e da due anni abilitato anche per i ciclisti con un tracciato dedicato. Sul sito www.viafrancigena.bike si può fare il download gratuito delle mappe e delle tracce Gps oppure caricare i vari itinerari sullo smartphone, in modo da pianificare l’avventura sulle due ruote in ogni dettaglio.

INFO: www.viefrancigene.org

 

LA VIA DEGLI ABATI
Variante appenninica della Via Francigena, è uno dei percorsi devozionali al centro di un rinnovato interesse non solo dei pellegrini ma di tutto il movimento dei camminatori. Un territorio che, tra colline e paesaggi di media montagna, è tra i più belli dell’Appennino settentrionale e che sa anche offrire interessanti spunti gastronomici. Il cammino parte da Pavia e arriva a Pontremoli dopo 192 km, sulle orme degli Abati di San Colombano che utilizzavano questo percorso per recarsi a Roma.

INFO: www.viadegliabati.com
www.vacanzattivajournal.com

 

IL CAMMINO DI SANT’AGOSTINO
Chiamato anche Cammino della Rosa è un percorso di pellegrinaggio concepito per collegare nelle sue tappe i Santuari mariani presenti sul territorio della Brianza.

La caratteristica peculiare di questo cammino è la forma del percorso, che disegna una figura stilizzata di rosa. Un percorso circolare chiuso di 352 km, da percorrere idealmente in 15 giornate di cammino: inizia e termina a Monza, toccando 30 Santuari mariani.

INFO: www.camminodiagostino.it

 

LA VIA DEGLI DEI
L'itinerario della Via degli Dei unisce in circa 130 km Bologna a Firenze, ripercorrendo un'antica strada utilizzata fin in epoca etrusca per unire Felsina (Bologna) con Fiesole-Firenze. Ribattezzata “Flaminia Militare”, è caratteristica da selciati di origine romana che si trovano in diversi tratti del percorso.

Per chi vuole percorrere tutto l'itinerario, si parte da Piazza Maggiore a Bologna per salire a San Luca e poi seguire il lungo Reno fino a Sasso Marconi; qui ci si inerpica per quel paesaggio unico che è il Contrafforte Pliocenico e infine si giunge a Firenze con una spettacolare vista dall'alto da Fiesole.
E' un trekking di difficoltà media, impegnativo in alcuni tratti appenninici.

Le tappe da Bologna a Firenze sono 4 o più a piedi (a seconda delle abilità del camminatore), oppure 2 o più in bici.

INFO: www.viadeglidei.it

 

IL LUNGO CAMMINO DI SANT’ANTONIO
Il primo tratto ripercorre i 24 km del percorso dell'ultimo giorno di vita di Sant'Antonio e unisce il Santuario di Camposampiero a quello di Padova passando per il Santuario dell'Arcella, dove il Santo morì nel 1231. Il Lungo Cammino di Sant'Antonio invece unisce Padova al Santuario di La Verna in un percorso a ritroso del "cammino" intrapreso dal Santo di Lisbona durante la sua lunga permanenza in Italia.
Il tracciato si unisce poi al Cammino di Assisi, che collega il Santuario di La Verna con la città natale di San Francesco.

INFO: www.ilcamminodisantantonio.it

 

CAMMINARE ATTRAVERSO LA PENISOLA
© RIPRODUZIONE RISERVATA

TAGS

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Camminate, gente, camminate!. Scrivi tu il primo commento su Camminate, gente, camminate!

VACANZATTIVA PORTAL