• I Cammini sacri

La Via di Francesco

Alla scoperta dei luoghi del corpo e dell’anima del “Poverello di Assisi”. Un pellegrinaggio da fare a piedi o in bici tra Toscana, Umbria e Lazio, lungo le vie di predicazione del Santo

Redazione

La Via di Francesco
SULLE ORME DI SAN FRANCESCO

Camminare lungo la Via di Francesco vuol dire intraprendere un cammino sia dello spirito che del corpo. Si tratta di un unico itinerario di pellegrinaggio per raggiungere Assisi sui passi di San Francesco, seguendo la Via del Nord (partenza dal Santuario di La Verna) o la Via del Sud (partenza da Roma): un viaggio che può essere fatto a piedi e in bicicletta (anche a cavallo, volendo), che collega tra loro alcuni luoghi che testimoniano la vita e la predicazione del Santo.

L’itinerario totale, la cosiddetta ‘Via di Roma’, si sviluppa per circa 500 Km, ed unisce in un unico cammino La Verna, Assisi, la Valle Santa di Rieti e Roma, attraverso Toscana, Umbria e Lazio. Un cammino che è un modo per conoscere la gente, i monumenti e le opere d'arte che si sono alimentate della stessa linfa vitale del grande Santo.

Il percorso di 22 tappe di cammino che porta verso Roma (14 le tappe in bici) - con possibilità di scegliere alcune varianti - parte dal sacro monte de La Verna e ‘tocca’ i luoghi dove Francesco passò e pregò.

Nella prima parte si raggiungono Pieve Santo Stefano, Sansepolcro, Citerna, Città di Castello, Pietralunga, Gubbio e Valfabbrica, per arrivare ad Assisi. Qui si può riposare e meditare presso la tomba del Santo nella Basilica a lui dedicata.

Si prosegue attraversando la Valle di Spoleto in Umbria, tanto cara a Francesco. Le abbazie, le pievi e i conventi testimoniano il fascino spirituale di questo tratto della Via, che racchiude centri storici ricchi di arte e storia: Spello, Foligno, Trevi e Spoleto. Si continua poi in Valnerina, toccando i borghi di Ceselli, Arrone e Piediluco e con una deviazione si può raggiungere Terni e la Cascata delle Marmore.

Lasciata l'Umbria per entrare in Lazio, la Via conduce nei principali santuari fondati da Francesco nella Valle Santa di Rieti: Greccio, Fonte Colombo, La Foresta e Poggio Bustone.
Da Rieti, si intraprendono infine gli ultimi 100 chilometri per raggiungere Roma, passando per Poggio San Lorenzo, Ponticelli di Scandriglia e Monterotondo.

Come detto, alla principale direttrice verso la Capitale si affiancano queste possibili varianti:

- Valfabrica-Perugia / Perugia-Assisi
- Arrone-Terni / Terni-Greccio / Greccio-Rieti
- Deviazione per Farfa (Ponticelli di Scandriglia-Acquaviva di Nerola)

La Via di Francesco nel tratto toscano ha la segnaletica CAI (segnale bianco-rosso), mentre in Umbria e in Lazio il percorso è ben segnalato con i colori propri della Via: il giallo e il blu, che guideranno prima ad Assisi e poi nella Valle Santa di Rieti e quindi a Roma.

E’ importante richiedere almeno 3 settimane prima della partenza la Credenziale del Pellegrino, un documento di viaggio dove si appongono ad ogni tappa le date e i timbri dei luoghi di ospitalità.

SULLE ORME DI SAN FRANCESCO
IL CAMMINO BREVE NELLA VALLE SANTA REATINA

Esiste anche un più breve Cammino di Francesco, che si compone di 8 tappe per un totale di 80 Km. Inaugurato nel 2003, si sviluppa all'interno della sola Valle Santa Reatina, nella Provincia di Rieti, con un’apposita segnaletica in legno, integrata nel 2010 con altri cartelli in alluminio.

Il tracciato ricalca il percorso compiuto dal Santo nelle sue visite alla Valle Santa. I principali punti di interesse toccati sono i quattro Santuari da lui fondati (Greccio, La Foresta, Poggio Bustone e Fonte Colombo), il centro storico di Rieti, l'Abbazia di San Pastore ed il bosco del Faggio di San Francesco a Rivodutri, lungo un tracciato a contatto con la natura della Piana Reatina che attraversa la Riserva naturale dei Laghi Lungo e Ripasottile.

Se si percorre il cammino in bicicletta, si può fare uso anche della Ciclovia della Conca Reatina.

Questo Cammino si integra ovviamente con la suddetta Via di Francesco-Via del Sud, che dalla Capitale porta ad Assisi.

Come per la Credenziale del Pellegrino, anche in questo Cammino a tutti coloro che si sottopongono al viaggio viene conferito un attestato, chiamato "Passaporto", che documenta l'effettivo compimento del percorso: deve essere ritirato presso uno dei quattro Santuari, e va fatto timbrare ad ogni tappa.

IL CAMMINO BREVE NELLA VALLE SANTA REATINA
© RIPRODUZIONE RISERVATA

TAGS

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su La Via di Francesco. Scrivi tu il primo commento su La Via di Francesco

VACANZATTIVA PORTAL