• Cicloturismo

Italo e bici: colpo di fulmine

L’alta velocità sposa le due ruote per un’alleanza ecologica. Succede a Torino dove la mobilità è verde, grazie anche al bike sharing e al servizio Pony Zero integrato con i treni

Redazione

Italo e bici: colpo di fulmine
Torino, capitale "green"

Sembrano agli antipodi perché marciano a velocità diverse, eppure si piacciono perché sono eco-sostenibili. Così, a Torino, il treno rosso di Italo, quello dell’alta velocità, si allea con lo stile “slow” della bici, per promuovere e sostenere una mobilità a impatto quasi zero.

Il capoluogo piemontese diventa oggi la capitale del trasporto integrato, anche per le spedizioni urgenti. E’ la scommessa più solida e più promettente in campo ambientale, grazie a un accordo fra Italo (il treno di Ntv che sfreccia a basso consumo energetico), il servizio di bike sharing ToBike e quello di consegne express ecologiche chiamato Pony Zero.

 

In pratica, si scende dal treno e si inforca la bici per continuare il viaggio all’insegna delle zero emissioni. Non solo. Se si ha un pacco da recapitare, si può far arrivare a destinazione in giornata, con una consegna davvero "green".

L’intesa, che prevede la promozione dei mezzi più ecologici come la bicicletta e il treno, punta non solo a offrire nuovi servizi ecosostenibili ma anche vantaggi concreti per chi ne fa uso.

 

Come funziona? Tutti gli iscritti al programma fedeltà ItaloPiù (sono 470 mila) possono saltare sulle bici del servizio metropolitano ToBike con uno sconto di 5 euro sull’abbonamento annuale (comprensivo di prima ricarica e assicurazione). Si pagano dunque 25 euro anziché 30. Allo stesso modo, gli abbonati al bike sharing che viaggiano con Italo hanno un voucher di 10 euro utilizzabile con le offerte Base ed Economy per viaggi Ntv che partono o arrivano a Torino.

Sempre a Torino e sempre puntato sui valori dell’ambiente c’è l’accordo tra Italo e Pony Zero, che corre sulla direttrice Torino-Milano. Obiettivo della convenzione-pilota è il servizio di consegna “door to door” che sfrutta la formula green “bici-treno-bici”. A Torino gli operatori provvedono al ritiro della corrispondenza in bici, consegnano il materiale al personale Pony Zero che viaggia su Italo e, una volta a Milano, il pacco passa a un altro bike messenger. Così, dal cuore della città piemontese, l'ordine viene recapitato il giorno stesso della richiesta, con un totale abbattimento di emissioni Co2. Anche in questo caso, per gli iscritti a ItaloPiù è previsto il vantaggio di uno sconto del 50 per cento sul servizio pony Milano-Torino e del 15 sulle spedizioni urbane. Per città più pulite e tasche meno povere…

 

INFO

www.tobike.it

www.ntvspa.it

Torino, capitale "green"
© RIPRODUZIONE RISERVATA

TAGS

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Italo e bici: colpo di fulmine. Scrivi tu il primo commento su Italo e bici: colpo di fulmine

VACANZATTIVA PORTAL