• Cicloturismo

Slow tourism: la Pista del Salento

Venti chilometri riservati alle due ruote tra Sternatia, Carpignano Salentino, Zollino e Martano. E' il frutto del progetto "Wander By Bicycle", che guarda alla Grecia e a un nuovo modo di fare turismo

Redazione

Slow tourism: la Pista del Salento
Il Salento coccola i cicloturisti

Il Salento conferma la sua vocazione “bike-friendly” con una novità che fa felici tutti gli appassionati di cicloturismo e di vacanze a ritmo lento. Ela pista ciclabile di 20 chilometri che tocca quattro perle della regione pugliese: Sternatia, Carpignano Salentino, Zollino e Martano.

«Quattro comuni nel cuore pulsante del Salento», spiega Alessandro Costantini del Comune di Martano, capofila del progetto Wander By Bicycle (WBB). In altre parole, il girare sui pedali alla scoperta delle bellezze di un angolo del Sud da cartolina, che incanta i viaggiatori per natura, arte, colori e sapori.

«In questi luoghi - racconta Costantini - è possibile visitare bellezze straordinarie ed apprezzate da tutto il mondo, che custodiscono il passato della Grecìa Salentina. Il progetto rappresenta, inoltre, una grande occasione per i residenti che vedranno crescere questo modo nuovo di fare turismo, con la filosofia “slow”. La bicicletta permette di ammirare i nostri paesaggi e andare alla scoperta delle bellezze nascoste in modo rispettoso e solidale con l’ambiente».

 

La nuova opera è stata presentata a Martano durante la conferenza conclusiva del Programma di Cooperazione Territoriale Europea Grecia–Italia 2007-2013, alla presenza degli altri partner italiani (Maica Martano del Comune di Sternatia, Roberto Mangia di Carpignano, Mauro Gaetani di Zollino ed Elisabetta Ciccarese del Consorzio Operatori Turistici Pugliesi) e degli “alleati” dell’altra sponda del Mediterraneo (Grecia Occidentale, Patrasso e Achaia).

Il progetto WBB ha consentito ad ognuno dei quattro Comuni pugliesi, uniti dalla ciclabile, di acquistare 16 biciclette, per un totale di una settantina di mezzi, da mettere a disposizione di cittadini e turisti. Sono state, inoltre, predisposte pensiline per le postazioni di parcheggio, oltre che una segnaletica chiara ed efficace lungo tutto il percorso. Ognuna delle amministrazioni ha poi affidato ad un'associazione del posto la manutenzione e la gestione (dall’affidamento alla riconsegna) del parco bici. Queste ultime, custodite con un lucchetto, sono equipaggiate con un apparecchio a tecnologia Gps, che permette ai cicloturisti di conoscere tutti i principali punti di interesse culturale e turistici del territorio.

 

L’inaugurazione della ciclabile è stata accompagnata dalla premiazione del concorso “Ciclo idee in pista” (aperto alle scuole primarie e secondarie di primo grado dei quattro comuni salentini), da uno spazio di animazione e giochi pensato per i bambini e dall’occasione di provare su pista le nuovissime biciclette WBB.

Altra iniziativa importante: la ciclabile è presentata online in tre lingue (inglese, italiano e greco), perché si inserisce in alcuni importanti itinerari turistici transfrontalieri e offre approfondimenti storici, artistici e culturali oltre ai consigli per visitare in bicicletta (ma non solo) i tesori di Martano, Zollino, Sternatia, Carpignano Salentino, e, al di là dell’Adriatico, della Grecia Occidentale, Patrasso e Achaia.

Ricordiamo infatti che "Wander By Bicycle" è nato con l’obiettivo di realizzare grandi itinerari di collegamento fra Italia e Grecia:

- “Dalla Grecia salentina ai luoghi della battaglia di Lepanto” (Zollino - Sternatia - Naupaktos - Missolungi - Anfiochia)
- “Pedalando tra menhir e pajare leccesi fino al centenario treno a cremagliera di Kalavitria” (Carpignano salentino - Martano - Patrasso - Kalavitria)
- “Dai muretti a secco pugliesi ad Archea Olimpia, paradiso degli amanti dell’archeologia" (Martano - Pyrgos - Archea Olimpia - Zacaro Andritsena)

Insomma, sotto il segno della bicicletta, l’orizzonte dei viaggi “slow”, sui pedali e a piedi, si riempie del richiamo della cultura classica, per avventure nella nostra storia e nella natura strepitosa del Mediterraneo.

 

INFO:

www.wbbproject.eu

Il Salento coccola i cicloturisti
© RIPRODUZIONE RISERVATA

TAGS

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Slow tourism: la Pista del Salento. Scrivi tu il primo commento su Slow tourism: la Pista del Salento

VACANZATTIVA PORTAL