• Mountain bike

La Val Curone in Mountain bike

Una giornata sui trail della bassa Val Curone in Piemonte, accompagnati dalle guide di Taxi Rider. Immersi in una natura rigogliosa e panorami appenninici suggestivi.

Marco Trabucchi

La Val Curone in Mountain bike
PEDALANDO IN VAL CURONE

Appuntamento con i ragazzi di Taxi Rider, associazione di guide che opera sul territorio, tra la provincia di Voghera e Alessandria.

Caricate le bici sul carrello del furgone si parte in direzione Val Curone. La prima destinazione del nostro giro è Guardamonte, un emozionante e suggestivo mix di terreni a cavallo tra Piemonte e Lombardia. Una breve salita da San Sebastiano Curone per Musigliano (sempre in furgone) e scarichiamo le bici.

Subito imbocchiamo la prima parte del trail “Rock Side” con l'immancabile foto iconica sulla balconata rocciosa di Guardamonte. Ancora una breve salita e raggiungiamo il posto più panoramico del giro, Ca’ del Monte.
Qui il panorama è decisamente suggestivo, con lo sguardo che spazia verso un'abbondante porzione di appennini piemontesi, dove alcuni si lanciano anche in parapendio. Tempo per l'immancabile foto e subito la discesa  verticale all’orrido di Guardamonte.
Dopo aver lambito nuovamente Musigliano, ci aspetta la discesa sul velocissimo “Valalla” - sentiero CAI 135 - sino a Cascina Riarasso.

PEDALANDO IN VAL CURONE
LA NATURA RIGOGLIOSA DELL'APPENNINO PIEMONTESE

E' solo l'inizio. Ci dirigiamo verso Castagnola, passando per boschi di pini neri alternati a castagni. Ancora una breve salita e si giunge in cresta, per arrivare al sentiero del "Ciabattino", un single track veloce e scorrevole. ”Flow In”, una (magica) parola. Si scende poi rapidamente a fondo valle, in picchiata tra pini neri e roverelle, giungendo a Fabbrica Curone dove ci aspetta il nostro furgone dei Taxi Rider.

Si risale in furgone, direzione Caldirola, località che ha scritto svariate pagine nella storia del Downhill in Italia, uno spot arcinoto ai biker che amano lasciare andare la bici in discesa.

Salita in seggiovia in cima al Monte Gropà (da dove nelle giornate terse si vede il mare della Liguria) dove pedaliamo in direzione del Monte Giarolo, dalle cui pendici parte la discesa"Down Giarolo", che in poco più di 11 km e poco oltre 1000 metri di dislivello scende in Val Curone nei pressi dei laghi artificiali della Malvista, tra San Sebastiano e Fabbrica Curone.
Qui il panorama si apre e il trail che percorriamo è decisamente suggestivo. Si passa prima su tracce boschive poi all'aperto sul fondo sabbioso dei calanchi, attraversando la natura rigogliosa di questo splendido angolo di Val Curone.

I morsi della fame ci attanagliano e i ragazzi di Taxi Rider ci riportano a San Sebastiano Curone dove ci aspetta la super merenda al bar Statuto con prodotti locali, tra cui il famoso (e buonissimo) formaggio Montebore. E per non farci mancare nulla facciamo una visita al bellissimo Agriturismo Ca' Bella, fattoria, ristorante e locanda con caseificio e annesso spaccio.

INFO:
https://www.facebook.com/taxiriderbikeshuttle/?fref=ts
Email: taxirider85@gmail.com
Tel: 347/7907198

LA NATURA RIGOGLIOSA DELL'APPENNINO PIEMONTESE
© RIPRODUZIONE RISERVATA

TAGS

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su La Val Curone in Mountain bike. Scrivi tu il primo commento su La Val Curone in Mountain bike

VACANZATTIVA PORTAL

LE FIRME