• Mountain bike

L'Alta Via dei Monti Liguri

Panorami mozzafiato, sospesi tra mare e montagna, attraverso tutta la Liguria. In trekking o Mountain bike, un itinerario per tutti a contatto con la natura e la storia

Marcello Maccaferri

L'Alta Via dei Monti Liguri
A PIEDI O IN BICI SULLE MONTAGNE DELLA LIGURIA

Un’autostrada “verde”, tra mare e cielo, sospesa sui crinali che separano Alpi e Appennini dalla costa mediterranea. Questa l’essenza dell’Alta Via dei Monti Liguri, un percorso escursionistico che regala panorami e suggestioni veramente speciali.

L’itinerario attraversa tutta la Liguria, per un totale di 440 km, seguendo lo spartiacque principale dei Monti Liguri, che separano la costa dall’entroterra selvaggio: si parte da Ventimiglia, all'estremo ponente della regione, fino a Ceparana, situata nella Piana di Sarzana al confine con la Toscana.

Tra crinali soleggiati, praterie erbose e boschi ombrosi ci si avventura in luoghi affascinanti, ricchi di scorci panoramici da cui lo sguardo può spaziare fino alla Corsica, il Monviso e il Monte Rosa. La natura è protagonista ma non manca anche un notevole patrimonio storico e culturale, tra borghi caratteristici da visitare e antiche linee di fortificazione.

Il percorso ricalca, in linea di massima, antichi sentieri di crinale utilizzati nei millenni dalle popolazioni liguri, in particolare per la pratica della pastorizia, recuperati e rivalutati quali percorsi escursionistici nei primi decenni del Novecento.
Lungo il percorso, in cui l’altitudine media oscilla attorno ai 1.000 metri, si attraversano diversi parchi naturali, come i Parchi regionali delle Alpi Liguri, del Beigua e dell'Aveto, toccando aree di grande interesse naturalistico come la Riserva dell'Adelasia.

L'itinerario è pensato per il trekking (43 tappe) ma, con adeguate varianti, può essere effettuato anche in Mountain bike. Offre possibilità diversificate, non solo per motivi di interesse prevalente ma anche per caratteristiche e difficoltà del percorso, con numerose tappe  adatte a famiglie con bambini e anziani ed altre più impegnative che, comunque, non presentano mai difficoltà di tipo alpinistico.

Lungo il percorso ci sono numerose strutture ricettive appartenenti all'Associazione privata Ospitalità Alta Via dei Monti Liguri che offrono la possibilità di dormire, mangiare, ottenere riparo in caso di condizioni climatiche avverse e modificare le tappe secondo le proprie necessità e capacità. 

<<< GUARDA IL PERCORSO MULTITAPPA IN MTB SU VACANZATTIVA.COM  >>>

A PIEDI O IN BICI SULLE MONTAGNE DELLA LIGURIA
FRA AQUILE E BALENE

A presentarci meglio le peculiarità dell’Alta Via dei Monti Liguri è proprio uno dei soci fondatori dell’Associazione, nonché membro del Consiglio Direttivo e coordinatore “tuttofare” della stessa: Claudio Simonetti.

Simonetti, quando nasce l’idea di un’Alta Via dei Monti Liguri?
Il percorso originario nasce all’inizio degli anni ’80. Si tratta di un fantastico percorso di trekking (ora, con adeguate varianti, anche di mountain bike) che percorre tutto il crinale delle Alpi e dell’Appennino Ligure, e che avrebbe meritato, così come continua a meritare, una migliore e più dedicata promozione, in Italia e all’estero.

Ci dica tre aggettivi per cogliere l’essenza dell’itinerario?
Imperdibile. Affascinante. Unico

Quali sono i punti d’interesse storico/naturalistico veramente imperdibili del percorso?
Da non perdere sono: il  mitico “Sentiero degli Alpini” sul Monte Toraggio; il Monte Saccarello, che con i suoi 2.201 m. è la massima elevazione della Liguria; il complesso fortificato del Balcone di Marta ancora visitabile; il trenino di Casella a scartamento ridotto; la Pietra Borghese nei pressi del Monte Aiona; il Museo del Damasco di Lorsica e i Parchi del Beigua e dell’Aveto.

C’è qualche luogo meno conosciuto per cui vale la pena fare una piccola deviazione dal percorso?
A prescindere da una miriade di destinazioni diverse nell’entroterra, inclusi alcuni borghi abbandonati, vale la pena sottolineare una generale peculiarità che appartiene a questo itinerario, non per nulla definito “fra aquile e balene”. L’Alta Via dei Monti Liguri percorre tutto il crinale dei nostri monti ed più o meno parallela alla nostra Riviera: quindi, è un itinerario di trekking o mountain bike facilmente raggiungibile da tutti, affrontabile per chi viene da ogni località della costa.

Un percorso in montagna con vista sul mare, insomma?
Non è un caso che lo sfondo dei nostri monti si confonda spesso con l’azzurro del Mar Ligure. Nella zona del Monte Beigua/Passo del Faiallo, ad esempio, il camminatore o biker si trova a 1000 metri di quota ma con il mare a soli 5 km di distanza in linea d'aria… 

L’itinerario si può percorrere in Trekking come in Mtb. Ci sono differenze sostanziali tra i due percorsi?
Il percorso è nato come itinerario di trekking a piedi. Recentemente, però, è sempre più frequentato anche da centinai di biker: questo grazie anche al nuovo tracciato ideato da me, pubblicato sulla guida in rete (www.altaviainfoh24.com). Un itinerario ripreso anche da voi di Vacanzattiva!

Il percorso in mountain bike è interamente pedalabile, adatto a tutti, anche con e-bike. Non presenta alcuna difficoltà tecnica a parte la lunghezza e i dislivelli. Per renderlo internante pedalabile sono state necessarie alcune varianti rispetto al percorso “a piedi”, aumentandone la percorrenza di un centinaio di km.

Qual’é il periodo migliore per affrontare il viaggio?
Fatte salve forti precipitazioni nevose, l’intero itinerario sia a piedi che in mountain bike è affrontabile per almeno 9 mesi all’anno. La maggior parte del tracciato è invece percorribile in qualsiasi stagione, se adeguatamente equipaggiati.
Vero, siamo in Liguria, ma altrettanto vero che siamo pur sempre “in montagna".

Servono attrezzature o equipaggiamenti particolari?
No, occorre una semplice e buona attrezzatura da trekking o biking.

Tiriamo le somme: c’è qualcosa che ci sfugge ma dovremmo sapere?
Una cosa importante: il Servizio Informazioni, il nostro fiore all’occhiello. Unico in Italia, gratuito, risponde H24 anche nei giorni festivi, in lingua inglese e francese, al +39.338.16.29.347.
E’ un servizio gestito volontariamente, che ha enorme riscontro ed utilizzo da parte dei frequentatori della Alta Via dei Monti Liguri, siano essi camminatori o biker.

INFO PERCORSO: www.altaviainfoh24.com

FRA AQUILE E BALENE
© RIPRODUZIONE RISERVATA

TAGS

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su L'Alta Via dei Monti Liguri. Scrivi tu il primo commento su L'Alta Via dei Monti Liguri

VACANZATTIVA PORTAL