• Mountain bike

Spoleto-Norcia in treno? No, in bici...

Lo storico tratto ferroviario che univa le due città umbre è oggi un percorso ciclabile adatto a tutti. Trentaquattro chilometri di sentieri sterrati, gallerie e viadotti tra le bellezze naturali e architettoniche del sud dell'Umbria

Marcello Maccaferri

Spoleto-Norcia in treno? No, in bici...
In bici ...sui binari

A distanza di quasi 46 anni dal passaggio dell’ultimo treno, avvenuto il 31 luglio 1968, l’ex tratta ferroviaria Spoleto-Norcia, a sud-est dell’Umbria, ha ripreso vita. Attenzione, non per i pendolari ma per gli amanti delle passeggiate e delle gite in bicicletta.

L’ex ferrovia Spoleto-Norcia è oggi, infatti, un percorso ciclabile adatto a tutti: 34 Km di tracciato a facile percorribilità, con pendenze di lieve entità non complicate da affrontare, anche da famiglie con bambini.

Inaugurato ufficialmente quest’estate, il tracciato totale è lungo circa 52 Km e ripercorre tutto il tragitto della ex ferrovia che, dal 1926 al 1968, collegava le città di Spoleto e di Norcia, attraversando la Valnerina. Ad oggi sono stati completati e messi in sicurezza 34 km, già percorribili da ogni tipo di ciclista, mountain biker o meno, per un itinerario turistico di grande suggestione.

L’ex ferrovia Spoleto-Norcia univa la Valnerina con la Valle Umbra, percorrendo un tragitto tra le vallate separate dal Monte Fionchi. L'ardito e pittoresco tracciato della ferrovia a scartamento ridotto attraversa un territorio molto vario: parte da Spoleto per arrivare alla stazione di Caprareccia situata a quota 590 m, salire verso la lunga galleria di Forca di Cerro e poi ridiscendere con diverse alture fino a Villa di Serravalle e Norcia.

Il percorso tra gole strettissime, gallerie, viadotti e a tratti sospeso su impetuosi corsi d'acqua, è pieno di opere spettacolari, come il ponte sul torrente Cortaccione sotto al quale giacciono ritrovamenti di epoca romana. Un’area di interesse culturale e paesaggistico di altissima rilevanza, che si immerge nelle bellezze naturali della Valle Umbra e del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Un percorso storico che piace ai ciclisti ma anche agli amanti delle gite a cavallo.

L’intero tracciato di 52 km dovrebbe essere completato in tempi ristretti, per un progetto di mobilità dolce ancora più ampio, che prevede un ulteriore estensione della via ciclabile con l’accorpamento del tratto Assisi-Spoleto.

Intanto, sul tracciato dell’ex ferrovia, il prossimo 5 ottobre si terrà il “IX Tour della Vecchia Ferrovia”, tappa finale del primo circuito nazionale su tracciati di ferrovie dismesse.

La competizione, partita il 3 agosto scorso dal Trentino, dopo una tappa in Sicilia, arriverà in Umbria per celebrare il tracciato recentemente inaugurato, nella sua nuova veste di percorso dedicato alla mobilità dolce.

 

info@umbriainmountainbike.it
www.umbriainmountainbike.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

TAGS

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Spoleto-Norcia in treno? No, in bici.... Scrivi tu il primo commento su Spoleto-Norcia in treno? No, in bici...

VACANZATTIVA PORTAL